De Magistris fa affari con l’A2A!

parodia di del raffaele del giudice

 

Abbiamo in Campania una produzione annua di rifiuti pari a 464 kg procapite anno, ( Dati Ispra 2011)  per una produzione annua quindi di 270.000 t/anno a questi si sommano i rifiuti speciali e tossico nocivi di origine terziaria, industriale, ospedaliera qualche volta militare,  che di solito si tendono ad escludere dal conteggio totale.

Un  illusione che dura poco, poiché come diceva il Principe De Curtis in arte TOTO, “è la somma che fa il totale” e sommando tutto quello che viene sepolto in discarica e bruciato o ritrovato nelle nostre campagne e in fondo al mare dietro indicazione dei pentiti, chiude inevitabilmente il conto.

Quindi quando si parla di rifiuti solitamente e volutamente si tende ad escludere, questa ultima tipologia di rifiuti, poiché il loro trattamento ha un costo notevole, e la combustione tradizionale è altamente nociva, basti pensare che il solo PVC è una fonte notevole di produzione della diossina, la cui pericolosità è devastante, se si pensa che la dose annua sopportabile per 4,5 milioni di persone è di un solo grammo.
Il traffico illegale dei rifiuti tossici poi, è una fonte di guadagno notevole sia per la Malavita che per la Politica, il giro di affari annuo si aggira introno ai Venti miliardi di euro, con queste premesse e arduo pensare ad una soluzione a breve. dato che gli stessi Vertici Istituzionali e Servizi Segreti sono immischiati. (Vedi Ganapini e Servizi Segreti).

La Politica che si professa ambientalista, in maniera ambigua fa affari con chi invece dovrebbe combattere, e di questi giorni infatti, un accordo fra Comune di NapoliMilano, l’ASIA e l’AMSA  per fare due impianti uno per l’umido e l’altro per il secco.

Lodevole direte voi, finalmente un comune serio che si occupa di fare impianti per il recupero ed il riciclo, tutto nella norma, se non fosse per un piccolo particolare, l’AMSA è una azienda dell’A2A , l’azienda che gestisce l’inceneritore di Acerra.

Video dell’incontro di Sodano con le associazioni in cui spiega gli accordi presi con l’a2a

Il conflitto di interessi è palesemente enorme, forse a questo è dovuto il defenestramento dell’incorruttibile Raphel Rossi? Una cosa è certa la tempistica è quanto meno strana, abbiamo poi la promozione del più politico Raffaele del Giudice a presidente dell’Asia, nomina che ad alcuni di noi è apparsa subito strana, Del Giudice non ha nessuna esperienza nel gestire un azienda, figuriamoci un carrozzone enorme come Asia, e a farlo notare ad alcuni comitati ambientalisti la giustificazione è stata “perchè è stato protagonista del film denuncia beautiful country

Siamo all’assurdo: è come dire che Sylvester Stallone è un ottimo pugile perchè ha interpretato Rocky Balboa, dimenticando la posizione illo tempore di Legambiente, di cui Del giudice è presidente Campano, a favore dell’inceneritore di Acerra, e dopo la nomina del curatore fallimentare dello zoo di Napoli  Salvatore Lauria ai vertici dell’Asia,  un altro pezzo va ad incastrarsi come in puzzle per formare un quadro che è ormai chiaro…

Bartolomeo Pepe

Movimento Cinque Stelle

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...