Verso la democrazia diretta. L'azione di REVOCA degli eletti

27.10.2011 16:22

La REVOCA degli Eletti è un istituto previsto da ben 11 anni in Italia. E chi si occupa di Pubblica Amministrazione come coloro che promuovono la democrazia diretta (la quale altro non è che un corollario della sovranità popolare: art. 1, comma 2 della Costituzione vigente) avrebbe l’obbligo di conoscere. Si tratta di mandare a casa anzi tempo un pubblico amministratore inadeguato o insoddisfacente.

Ecco il testo esatto:
Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267
“Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”

Articolo 70
Azione popolare
1. La decadenza dalla carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale puo’ essere promossa in prima istanza da qualsiasi cittadino elettore del comune, o da chiunque altro vi abbia interesse davanti al tribunale civile, con ricorso da notificare all’amministratore ovvero agli amministratori interessati, nonche’ al sindaco o al presidente della provincia.
2. L’azione puo’ essere promossa anche dal prefetto.
3. Per tali giudizi si osservano le norme di procedura ed i termini stabiliti dall’articolo 82 del decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570.
4. Contro la sentenza del Tribunale, sono ammesse le impugnazioni ed i ricorsi previsti dagli articoli 82/2 e 82/3 del decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...