VatiRomItalia

01.07.2011 12:48

Mercoledì 29 giugno, santi Pietro e Paolo patroni di Roma. Sarebbe più coerente per la città festeggiare il 21 aprile, giorno in cui si ricorda il solco tracciato da Romolo e Remo. Come corretto sarebbe festeggiare su scala nazionale il 20 settembre (entrata dei bersaglieri a Roma e fine dello Stato pontificio) piuttosto che l’8 dicembre (Immacolata concezione) e il 6 gennaio (visita dei re Magi al bambino Gesù).
San Paolo esprime bene l’arroganza del cattolicesimoil cui unico scopo è la conversione e l’acquisizione del potere. La basilica di san Paolo sorge tra la Montagnola e la Piramide Cestia (in via Ostiense) teatro il 9 settembre 1943 del generoso tentativo di una parte dell’esercito e di volenterosi che si opposero ai tedeschi che stavano invadendo la città.

Quest’anno, alla vigilia della pasqua cattolica, un gruppo di zingari si accampò nei giardini dellabasilica di san Paolo e il sindaco di Roma, insieme alla direzione della basilica e la caritas, si mosse per reprimere gli occupanti, prima dividendo le famiglie (non facendo rientrare quelli che si erano spostati per acquistare il cibo), poi offrendo denaro e colombe Bauli per mandarli via. Oggi a spese del Comune sono alloggiati in brutti locali della Caritas.

Paradossalmente (ma non sorprendendo) nessun eroico giornalista ha ricordato l’episodio squallido quando il papa ha ricevuto, qualche domenica fa, degli zingari. Invito, tra l’altro, tardivo. Mentre avveniva il loro sterminio ad opera dei nazisti nell’Europa bianca e cristiana i predecessori di Benedetto XVI tenevano gli occhi ben chiusi, nonostante molti di loro fossero anche cattolici. Poco notato anche che il teocrate ha evitato di chiedere scusa, anzi li ha lodati per la loro sottomissione «che non ha preteso né Stati né riconoscimenti».

Guarda caso, tutte le scuse sono buone per il Vaticano per attaccare chi pensa diversamente da sé e prova ad alzare il capino (e siccome in quelle parole si intravedeva una piccola critica ad Israele, il silenzio è stato tombale).

Tiziana Ficacci 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...