San Giorgio del Sannio. La denuncia del Movimento Cinque Stelle: Mancata pubblicizzazione del Consiglio Comunale

01.05.2012 15:35

 

Comunicato stampa del 26.04.2012
 
“Stamattina, per puro caso, e ribadiamo per puro caso, abbiamo appreso, da un solo quotidiano, che il giorno 27 aprile è in programma il consiglio comunale. L’ordine del giorno, la sede e l’ora non sono stati resi noti. Solo una visita diretta al Comune da parte di rappresentanti del MoVimento ha consentito di appurare che il consiglio si tiene domani alle ore 9,30 nella sede di Via Mazzini e che all’ordine del giorno sono i seguenti punti:
Esame ed approvazione del conto consuntivo dell’esercizio finanziario 2011;
Esame ed approvazione regolamento comunale di disciplina del rilascio delle autorizzazioni allo scarico delle acque reflue ex L. R. 4/2001;
Azione di protesta a Poste Italiane S.P.A. per soluzione al grave disservizio a causa del ritardo nella consegna della corrispondenza a San Giorgio del Sannio e per chiusura dello sportello postale in località San Giovanni del comune; Interrogazioni, interpellanze e mozioni.
La campagna elettorale delle scorse amministrative aveva come cavallo di battaglia la partecipazione e la trasparenza.
Questo che denunciamo è un tipico esempio di come le promesse in campagna elettorale sono solo mere parole al vento, come i comunicati altisonanti e ipocriti in occasione del 25 aprile.
La cittadinanza non è stata avvisata del consiglio comunale a farsi , come mai? Il regolamento comunale parla chiaro : precisamente il capo II , art 9 stabilisce che “copia della convocazione e dell’ordine del giorno viene affissa negli esercizi pubblici e nelle bacheche in disponibilità del comune e consegnata agli organi di stampa locali. La cittadinanza sarà avvertita a mezzo di appositi manifesti”.
Abbiamo reclamato verso le ore 13 di stamane al segretario generale le omesse affissioni e l’omessa pubblicazione sia all’albo pretorio cartaceo che su quello on line. Abbiamo ricevuto come risposta che l’attacchino è in lutto e che in breve comparirà sul sito. Ci dispiace per la perdita che ha colpito l’attacchino ma anche lo scorso consiglio comunale del 28/11/2011 non è stato comunicato alla cittadinanza, come mai ?
E se i sangiorgesi hanno potuto sapere ciò che si è deciso durante lo scorso consiglio comunale è solo grazie alla presenza e alla telecamera del MoVimento Verso San Giorgio a cinque stelle .
Un altro elemento che cozza con la partecipazione e trasparenza è l’orario prescelto: il consiglio comunale si terrà, come negli anni passati dell’arcinota amministrazione Nardone, alle 9:30. Ebbene, la maggior parte dei concittadini, anche qualora fossero avvisati per tempo e non qualche ora prima , non potrebbero comunque partecipare, perché la gente comune, com’è ovvio, a quell’ora normalmente lavora.
Diffidiamo l’amministrazione comunale a rispettare -per le prossime riunioni della civica assise- quanto previsto dalla legge 267/2000 e quanto stabilito dal regolamento circa la pubblicazione del consiglio comunale o saremo costretti a denunciarla agli organi competenti. I consigli comunali non possono essere degradati a riunioni salottiere e private di notabili tra cappuccini e brioches!
Inoltre consigliamo all’opposizione – omertosa e connivente – di iniziare a fare l’opposizione seria e di denunciare questi ed altri abusi o saremo costretti a pensare che sia una finta opposizione !
Le omesse affissioni e l’omessa pubblicazione sia sull’albo pretorio cartaceo che su quello on line, in tempi e modi congrui, ragionevoli, tali da rendere effettivo il diritto alla informazione e alla partecipazione, concretano palesi violazioni di legge, reiterate purtroppo.
Questi mezzucci si autoqualificano e non ci spaventano. Noi ci saremo ed invitiamo i cittadini a partecipare e gli impossibilitati a seguire la nostra ripresa audio-visiva della seduta.
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi nemmeno!”
 
Per il MoVimento Verso San Giorgio a Cinque Stelle
Rosanna Carpentieri – Francesca Maio- Elvira Santaniello
 
LA PROTESTA DEL COMITATO CITTADINI PER LA TRASPARENZA E LA DEMOCRAZIA
26 aprile 2012

Fatti, non parole Sindaco Ricci !
Noi legittimamente dubitiamo che la democrazia, la libertà, la trasparenza e la partecipazione facciano parte della sua religione civile, se appena il giorno successivo alla “ricorrenza” ed al dispendio dei suoi paroloni di circostanza, ha omesso il benchè minimo avviso alla cittadinanza, mediante l’affissione di manifesti, del consiglio comunale che si terrà domani, in Via Mazzini, al regressivo ed impossibile orario delle h 9,30.
Ritorniamo al consiglio salottiero tra cappuccini e brioches? 
Perchè non c’è uno straccio di manifesto in paese, nonostante la normativa in materia?
Le interessa solo la “partecipazione” pecoreccia e gregaria della comunità agli eventi ludici e spesso di pessimo gusto organizzati dalla sua amministrazione, ma mai quella vera, quella alla vita civile di questo paese?
State pericolosamente svilendo, nella prassi quotidiana, al di là di altisonanti comunicati cui non crede più nessuno, la Costituzione e l’antifascismo.


Comitato Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia
 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...