Quello che la magistratura e i mass-media non vogliono dire...Il caso del magistrato Paolo Ferraro

05.08.2011 16:19

Non sempre i giornalisti sono a caccia di scoop. Non si spiegherebbe altrimenti l’assordante silenzio su una vicenda che segnerebbe una possibile svolta nel caso Melania Rea. Un Pubblico Ministero della Procura di Roma, Paolo Ferraro, ha infatti denunciato una “setta satanica massonica” con importanti collegamenti con l’esercito che avrebbe avuto un ruolo nell’omicidio della giovane donna.

A boicottare la denuncia, oltre ai mass media, ci avrebbe pensato il Consiglio Superiore della Magistratura che il 16 giugno ha sospeso per quattro mesi il PM con l’accusa di “infermità mentale”.

Paolo Ferraro sarebbe pazzo? Sembrerebbe di no dato che degli attestati documentano la sua perfetta salute fisica e mentale, non ha mai avuto provvedimenti disciplinari di alcun tipo e ha sempre avuto giudizi di ottimo rendimento.

Ci sarebbe una congiura contro di lui? Sembrerebbe di sì perché il suo avvocato, Giorgio Carta, denuncia strane anomalie nel comportamento del CSM: preavvisi irrisori sulle scadenze procedimentali che non consentono la migliore delle difese e, addirittura, la sospensione di quattro mesi quando il perito che deve accertare le condizioni di salute del PM non ha ancora terminato i suoi lavori!

Una storia, quella che si sta consumando nella Procura di Roma, già sentita: negli anni ’80 Paul Bonacci denunciò una setta (i cui membri erano noti personaggi americani tra cui un deputato e il conduttore televisivo Larry King) che sequestrava, violentava e sacrificava a satana bambini e neonati ma misteriosi “incidenti” fecero arenare le indagini; stessa fine per l’inchiesta che negli anni ’90 collegava “il mostro di Marcinelle” con personaggi importanti del Belgio, inclusa la famiglia reale…

 

Evidentemente il “mondo sotterraneo”, il potere occulto dedito a sacrifici umani, banchetti sessuali e riti esoterici deve rimanere nascosto mentre ogni anno, solo in Italia, continuano a scomparire migliaia di bambini.

Cito da una nota di facebook di Paolo Ferraro:

"Il magistrato Paolo Ferraro, a seguito di una vicenda complessa e delicata ha scoperto una setta in ambienti militari, con probabili collegamenti e connessioni, eccellenti coperture. E arrivano dati e testimonianze che vanno ben oltre . Il paese deve sapere e verrà analiticamente informato.

Questo magistrato che molti conoscono per l'impegno indipendente e rigoroso ha patito in due anni e mezzo, tutto ciò che accade a chi scopre un vaso di pandora.

Poiché una cospicua parte dell’informazione ufficiale nasconde la notizia, occorre che ciascuno valuti e la diffonda, con ciò assicurando la circolazione democratica della stessa .."

Qui trovate il profilo di Paolo Ferraro a cui potete richiedere l'amicizia:https://www.facebook.com/P​AOLOMAG
Questa è la nota in cui trovate diversi link utili per approfondire la vicenda:https://www.facebook.com/n​ote.php?note_id=1281740106​09926

Questo è invece un evento simbolico creato dalla nostra pagina "Lo sai".

www.facebook.com/event.php?eid=189031831159607

Abbiamo deciso di creare un evento in modo tale che chiunque ne senta il bisogno possa invitare i propri contatti a partecipare. Facebook, se usato bene, è un mezzo formidabile per far girare le informazioni che i media di regime vogliono tenerci nascoste. Inoltre sull'evento troverete gli aggiornamenti sulle manifestazioni che si stanno organizzando.

Aiutiamo Paolo Ferraro, non perdiamo quest'occasione per cercare di scoprire la verità. 

Rosanna Carpentieri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...