MAFIA E SANITA' VANNO A BRACCETTO ! Un grazie particolare ai Giudici

08.07.2012 10:36

 

"La Mafia, oltre a ringraziare sentitamente tutti i Politici che rendono possibili con azioni dirette le lucrose attività, ringrazia sentitamente tutti coloro che con i loro comportamenti e metodi vicini e talora sovrapponibili a quelli suoi propri, hanno gettatto le basi culturali e fertilizzato il terreno sul quale oggi può impiantare le proprie attività:
 
i Presidenti delle Regioni, Assessori e Consiglieri regionali e provinciali
 
I Sindaci e gli Assessori comunali
 
I Direttori Generali, Sanitari e Amministrativi delle ASL e degli Ospedali
 
e tutti i Dirigenti dei vari Enti che si sono rapidamente conformati a tali metodologie determinando il clima nel quale quello che i ben pensanti chiamano 'malavita organizzata' ha potuto crescere e prosperare.
 
Un grazie particolare ai Giudici che con le loro opere e omissioni hanno saputo guidare sapientemente il sistema verso questi obiettivi generando e favorendo una sensazione di illegalità diffusa e arando il campo sul quale la 'criminalità organizzata' getta i propri semi.
 
Il potere di tipo mafioso genera Mafia."
 
Veniva sporta querela per "diffamazione", successivamente archiviata, nei confronti di chi aveva scritto queste frasi e nessun magistrato si prendeva cura di accertare la fondatezza di quanto scritto, così da confermare la "tesi" di ANNA CANEPA.....della procura nazionale antimafia , appunto.
La Canepa, dall'alto della sua esperienza, individua nello stato di "IMMOBILISMO" dei giudici la possibilità di commettere azioni di tipo mafioso; ma prima di andare oltre è bene chiarire preliminarmente che cosa sia la "MAFIA" che sopra viene richiamata, perchè ancora troppe persone credono che "MAFIA" sia sinonimo di associazione per delinquere formata da soggetti discendenti da determinate etnie...........niente di più sbagliato !
 
La "MAFIA" è un sistema di governo economico che si supporta sulla base antropologicamente rilevata del cosiddetto "FAMILISMO AMORALE".
Il "FAMILISMO AMORALE" è il metodo comportamentale di chi privilegia la "famiglia" nucleare (con alcune estensioni del concetto di "famiglia") in totale violazione delle norme che debbono essere pre-valenti in uno stato di diritto che voglia dirsi tale.
 
Questo modello che alcuni definiscono "alito mafioso" è presente in maniera sempre più invasiva dovunque esistano possibilità di aggredire comparti in cui il flusso di danaro sia alto.
 
Alcuni studi europei collocano la gestione di tipo mafioso (dunque anti stato) come fortemente presente nei "traffici" (droghe, armi, rifiuti ecc.) e immediatamente dopo nel comparto della sanità....................
 
Dunque è corretto analizzare il sistema sanitario come elemento di fortissima infiltrazione del costume mafioso esercitato attraverso il "POTERE POLITICO", a cominciare da chi nomina i direttori generali delle ASL per finire a chi si rapporta con loro sia esso un imprenditore privato, così come un pubblico amministratore.
 
Continua a leggere su ReteLevante.
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...