L'ANTIARTE e il reintegro del FUS con aumenti sulla benzina

26.06.2011 15:44

L'ANTIARTE 2000 è il Movimento Estetico del Nuovo Millennio il cui compito è di affratellare tutti gli artisti di trincea, non venuti alla luce del successo spesso dovuto alla fortuna e a deprecabili agganci politici.

Il target è creare nel Grande Numero degli Uguali la Forza Rivoluzionaria che con mezzi pacifici e gandhiani porterà alla Genesi del Nuovo Stato Estetico.

Qui ci sarà veramente spazio per manifestare le proprie opere liberamente e gratuitamente presso tutti i grandi e piccoli mezzi di produzione editoriale, artistica, televisiva, cinematografica, teatrale, massmediale.

Antiartisti di tutto il mondo, Fratellini e Sorelline, Esteti del Villaggio Globale, aggregatevi gratis con noi e buon viaggio nell'Estasi Antiartistica del Cyberspazio!!
15a TESI DELL'ANTIARTE. . . ANTIARTE E ANTILEVIATANO.
Quanto alla carica politica, l'Antiarte è contro il potere antiestetico, brutto, noioso.
Il fine semplice dell'azione politica antiarte è far deflagrare con metodi pacifici e gandhiani l'intero sistema dello Stato cd. Etico per provocare l'avvento del Nuovo Stato Estetico.
Contro le élite noiose, contro il potere vacuo, contro le macchinazioni estetomafiose avallate dal sistema, opera per la prima volta nella storia il grido di accomunamento di tutti gli antiartisti del mondo tentando un'impresa paradossale antiartistica(ancora anti): la conquista del potere statale. Evento da tentare quanto meno come esperimento, come gioco, poi lo si mollerà e si rientrerà in trincea. 
(Da https://www.antiarte.it/antiarte/le26tesi.htm)  

 

Intanto, apprendiamo che è stato REINTEGRATO IL FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) !

Come ? Con aumenti sulla benzina ! 

Letta ha parlato dell’aumento della benzina (benzina che ha fatto già registrare aumenti record) come di un piccolo sacrificio che gli italiani faranno ben volentieri e ha fatto sapere che, grazie al provvedimento, “il Fus ritorna ai livelli dello scorso anno con 438 milioni, anzi qualcosa di più“.

Così, vengono dunque stanziati 149 milioni di reintegro per lo spettacolo, 80 milioni per la conservazione dei beni culturali, 7 milioni per gli istituti culturali ! 

 

La problematica del Fus purtroppo è una macchinazione estetomafiosa: serve a salvare il solito manipolo di artisti forti lasciando la massa operosa nella melma economica. Gli antiartisti devono conquistare essi stessi il potere:ecco la soluzione! 

 

ANTIARTE 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...