Il Giudice del Lavoro di Benevento accoglie il ricorso di tre lavoratori dei Consorzi contro la C.I.G. voluta da CGIL, CISL, UIL e sinistra sinistrata.

31.03.2011 08:56

 Tre lavoratori dei Consorzi Rifiuti assistiti dall’avvocato Alessandra Sandrucci, nonostante le pressioni di CGIL, CISL UIL, Provincia, Comune di Benevento e sinistra sinistrata, hanno vinto il ricorso contro la Cassa Integrazione ed ora devono essere riassunti e pagati da luglio scorso ad oggi. Adesso bisogna tutelare gli altri lavoratori che sono rimasti senza stipendio e senza sussidi, perchè convinti dai sindacati confederali e dal Comitato di lotta ad accontentarsi della C.I.G.

Riportamo la notizia attuale e una sintesi di quelle precedenti perchè è bene avere memoria di questa incredibile vicenda che sarà prossimamente oggetto di un apposito Dossier di Altrabenevento.

Altrabenevento- Gabriele corona

***************************************

Da Il Quaderno del 23/03/2011

Consorzi Rifiuti, accolto il ricorso di tre dipendenti contro la cassa integrazione

L’avvocato Alessandra Sandrucci ha reso noto che il Giudice del Lavoro di Benevento, Chiariotti, oggi ha accolto il ricorso presentato dai tre dipendenti dei Consorzi RSU BN1 e BN2 e per l’effetto ha disapplicato il decreto della Regione Campania di concessione della C.I.G. (Cassa Integrazione), disponendo il ripristino del rapporto di lavoro dei tre ricorrenti e il pagamento delle mensilità arretrate da luglio 2010.

“Il Giudice – spiega Sandrucci nella nota – ha ritenuto totalmente fondate le argomentazioni dei lavoratori, non ‘residuando dubbi circa l’illegittimità della procedura di ammissione alla CIG in deroga, in quanto mancante di un elemento fondamentale previsto dall’art.13, ovvero l’individuazione degli esuberi all’esito della definizione della pianta organica”

Le tappe di questa incredibile storia riassunte su  ttp://www.altrabenevento.org/altrabenevento/?p=7906

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...