Il convegno affaristico di CL chiamato “meeting dell’amicizia” sporca Rimini, come tutti gli anni. Quest’anno è ancora piu’ tecnologico e consumistico che in passato.

27.08.2011 18:30

Un serio reportage dell’ottimo giornalista Saverio Tommasi


Un altro tassello alla rappresentazione demenziale che chiamiamo “realtà”. Mentre stanno (stiamo) ammazzando migliaia di innocenti in Libia, inondando la nazione di balle spaziali, il convegno affaristico di CL chiamato “meeting dell’amicizia” sporca Rimini, come tutti gli anni. Quest’anno è ancora piu’ tecnologico e consumistico che in passato. Il leitmotiv è l’”amicizia”, insegnata agli umani dal Signore in persona. E il meeting fa vedere bene qual è il significato di “amicizia” per questi signori della Liberazione unita alla Comunione di beni.
Cio’ che colpisce sono i laici che intervengono, ingranaggi stolti di una manifestazione che è in realtà l’esibirsi lussuoso della macchina omicida mondiale.
Loro, i “peones” volontari di CL, hanno l’aria di voler essersi riempiti la vita con una confraternita di cui non hanno chiaro nulla, per una pura questione di paure personali. Si agitano beoti nel mistero chiudendo gli occhi dinanzi a quel che hanno davanti agli occhi e ridendo per nulla come deficienti. Risolini superficiali,forzati, malati di squilibrio alla domanda posta dal giornalista: “il denaro è ancora lo sterco del demonio?” deformano i volti in un’incapacità strutturale di farsi questa domanda.
I giovanotti e le signorine intervistate poi sembrano esser stati creati senza l’organo cerebrale. Un quadro desolante e depressivo. O demenziale e ridicolo. A seconda dei punti di vista. Ciao.

https://www.cloroalclero.com/?p=7636 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...