Agrimonda? Morte e Veleni nel disinteresse più totale

22.04.2012 10:52

 

 

Dopo 17 anni dall’incendio che distrusse l’omonima rivendita di fitofarmaci e prodotti chimici per l’agricoltura le ceneri, altamente tossiche, giacciono ancora sul luogo del disastro, a pochi metri dalle abitazioni. È dal luglio del 1995, infatti, che in zona si respirano miasmi di benzene, idrogeno, solforato, xileni, trimetilbenzene, etilbenzene, ammoniaca e metano (vedi rapporto indagini Jacorossi). Il Comune a tutt’oggi non ci risulta che abbia preso provvedimenti a tutela dei cittadini. Attualmente c’è un provvedimento giudiziario in corso al Tribunale di Napoli, che vede citati dinanzi ai giudici per una serie di omissioni la Provincia di Napoli, Regione Campania, Arpac, Asl e lo stesso Comune di Mariglianella. AGRIMONDA, ancora oggi, catalogato anche come S.I.N. (Sito di Interesse nazionale), è un problema ambientale invasivo che cammina, si muove, viaggia, vola, veleggia, scorre, a seconda del “mezzo di trasporto” (aria, acqua, terreno, ecc), ormai da 17 anni.
L’area in oggetto è compresa nel ormai rinomato “triangolo della morte” (Marigliano-Acerra-Nola) dove Agrimonda rappresenta la ciliegina sulla torta e i nostri “cari” politicanti a tutti i livelli istituzionali si sono limitati a coprire il sito con dei semplici teli ignifughi senza mai rimuovere le macerie tossiche.
A nostro avviso il mostro va colpito in testa e non sulla coda. ORA BASTA!!!! Raccogliendo l’appello di tanti cittadini, l’Associazione “A.L.T. (Ambiente –Legalità-Territorio) “La Fenice” ha inviato una lettera aperta al Sindaco di Mariglianella Felice di Maiolo e per conoscenza Al Prefetto di Napoli, per rappresentare ancora una volta le gravi esalazioni tossiche provenienti dal sito Agrimonda. Nella lettera, oltre a rivendicare le informazioni sullo stato dell’arte ai diversi monitoraggi da noi proposti in sede di Convegno “Agri…Mo’…da” (24/09/2011) su acqua, suolo e aria, viene denunciato lo stato di continuo abbandono del sito e la poca attenzione posta dall’Amministrazione Comunale sul problema che colpisce i residenti dei Comuni di Mariglianella e Marigliano privandoli del diritto di respirare, privandoli di qualsiasi diritto.

 

QUESITO/PROPOSTA:

 

 A fronte di quanto deciso con Delibera di Giunta Municipale n°116 del 27/10/2011 ad oggetto Approvazione del Progetto Definitivo per lavori di riqualificazione urbana – Piazza Vittorio Veneto, incrocio di Via Materdomini, Via Roma, Corso Umberto I e Via Parrocchia, per i quali l’Amministrazione Comunale intende contrarre un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti di importo complessivo pari a € 1.049.229,20 si chiede che i fondi di cui sopra siano dirottati ai fini dell’intervento di bonifica del sito tossico “Agrimonda”, lì dal luglio del 1995.

Per firmare anche la petizione on-line: clicca qui 

Il presidente dell’Associazione

A.L.T. (Ambiente-Legalità-Territorio) LA FENICE”

arch. Leopoldo Esposito

https://movimento.napoli.it/5-stelle/agrimonda-morte-e-veleni-nel-disinteresse-piu-totale/855

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...