A San Giorgio del Sannio il caos vessatorio della gestione cimiteriale è peggio del racket!

21.03.2010 17:25

 

Questo caos si traduce in abusi, vessazioni, angherie, sfruttamenti opportunistici e tentativi di fatto estorsivi nei momenti di maggiore fragilità psicologica dei cittadini che devono tumulare un familiare estinto.

Abbiamo con amarezza toccato con mano l'intollerabile caos che regna nel Comune di San Giorgio del Sannio, nella gestione della cartografia cimiteriale, degli stati della tomba (libera, occupata o concessa) e soprattutto delle concessioni di loculi cimiteriali e sepolture.
Questo caos si traduce in abusi, vessazioni, angherie, sfruttamenti opportunistici e tentativi di fatto estorsivi nei momenti di maggiore fragilità psicologica dei cittadini che devono tumulare un familiare estinto.
Ancora peggiore si prospetta  la situazione qualora l'estinto non abbia più familiari né tutori dei suoi diritti umani.
Il Comitato sangiorgese "Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia" dice basta ed annuncia una campagna di trasparenza a 360 gradi e verifiche all'U.T.C. da parte della Guardia di Finanza.
Anche per verificare come sia possibile che senza bandire alcuna procedura concorsuale, l'Ente abbia assegnato il posto di custode cimiteriale a Ginestra ad un pensionato, che verosimilmente espleta "al nero" l'incarico.


Rosanna Carpentieri
Coordinatrice del Comitato "Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia"

(Sannio Tradizioni 05.02.10 ore 16:40)

 

Leggi anche: 

Caro estinto, prima mi esibisci il contratto e poi ti dò il nulla osta alla tumulazione!

     https://www.agoravox.it/Caro-estinto-prima-mi-esibisci-il.html

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...