“I Barletta non hanno ancora risarcito i dirimpettai del capannone andato in fiamme. Perchè?”

08.12.2014 15:56

I Barletta non hanno ancora risarcito i dirimpettai del capannone andato in fiamme. Perchè?
Intanto, stanno eseguendo lavori di movimentazione terra sul sito contaminato!
Perchè?
Aumentano gli indizi a favore della natura autodolosa dell'incendio.
www.informatoresannita.it/archives/67489
Da AGORA' NEWS ON LINE
COMUNICATO STAMPA
I BARLETTA NON HANNO ANCORA RISARCITO I DIRIMPETTAI DEL CAPANNONE ANDATO IN FIAMME- PERCHE'?
E' dal 17 ottobre 2014, previo gotha sul posto dell'Ufficio Tecnico Comunale in persona dell'Ing. Mario FONZO e dell'Assessore all'Urbanistica Felice BARRICELLA ed altri, e successivo rilievo planimetrico di personale non identificato, che sono in corso anomali lavori con rumoroso martello pneumatico di rimozione del manto di asfalto sul sito contaminato dal maxi incendio del 23 maggio 2009 e mai divenuto oggetto di BONIFICA, malgrado le prescrizioni dell'Agenzia di Protezione Ambientale cui si addivenne nella seconda conferenza dei servizi-farsa o Tavolo Interistituzionale del 05/10/2009, cioè ben cinque mesi dopo l'evento incendiario.
La prima conferenza dei servizi cui partecipò l'Arpac e Pinocchio, il Gatto e la Volpe (ovvero Barletta e il Sindaco, ora rinviati a giudizio) si concluse con una ordinanza di demolizione del capannone, ma non -com'era logico e prescritto dalla legge- con la caratterizzazione dei rifiuti, la bonifica del sito etc. come da applicazione del Codice dell'Ambiente per ogni evento inquinante, che tra l'altro prescrive l'esecuzione in danno da parte del Comune in caso di inottemperanza del Responsabile dell'inquinamento.
Sono trascorsi ben altri cinque anni dal 2009 e i Barletta titolari dell'area e del capannone incendiato, non hanno attuato nè le prescrizioni impartite dall'Arpac al responsabile dell'inquinamento tramite il Dirigente........ SEGUE SU ARTICOLO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...