Una storia vera di Lello Traisci

04.12.2014 19:25

Ben vengano artisti come te,Lello Traisci: voci "ribelli" come la tua, testi sintomatici e profondi come quello ascoltato! 

Non è mai tardi per apprezzare e condividere un messaggio che arrivi da una canzone o da un testo storicamente basato;non è mai tardi per far valere i propri diritti,negati, di chi si è visto negare la propria storia!
E tutto questo si può fare,caro Lello,proprio come hai fatto tu:con una chitarra ed una bandiera che sventola sullo sfondo,che,spesso,risultano essere più forti dei fucili che appaiono nelle sequenze video.
Hai ragione,amico mio:è una storia vera,così come veri sono il testo e le immagini che si mischiano assieme in un semplice,ma significativo tuffo nel passato,rivissuto nel video.Non è un caso che i personaggi della tua canzone,quelli che si affrontano e si confrontano nel filmato,sembrano trasportati tenacemente da quei fatidici anni,che videro l'invasione delle nostre terre da parte straniera,ma sembrano altresì potersi calare senza difficoltà in un presente che, nato da quel passato, presenta ancora le stesse diatribe, li stessi scontri e le stesse lotte per la sopravvivenza;

ecco perché, allora,possiamo dire:è "Na storia vera",una storia attuale!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...