Settimana della Democrazia Diretta 2011

25.02.2011 22:54

Otto organizzazioni lanciano la "Settimana nazionale della democrazia diretta - giugno 2011”

Il Comitato Cittadino Democrazia Diretta www.comitatocittadinodemocraziadiretta.blogspot.com

i Democratici Diretti www.democraticidiretti.it

l' Iniziativa per più democrazia (Bolzano) www.dirdemdi.org

i Movimenti Civici Sicilia www.movimenticivici.org

Più democrazia e partecipazione a Vicenza (Vicenza) www.piudemocrazia.it/

Più democrazia Rovereto (Rovereto) www.cittadinirovereto.it

la Rete Civica Italiana www.retecivicaitaliana.it

la Rete dei cittadini http://retedeicittadini.it/

 

hanno deciso di dar vita alla “Settimana della democrazia diretta 2011” una campagna per migliorare la democrazia italiana e ricreare nei cittadini la coscienza del loro importante ruolo rispetto alle istituzioniLa Settimana avrà luogo dall'ultima settimana di maggio sino al 2 giugno festa della Repubblica che, come è noto, è stata istituita grazie al referendum del 1946.

 

Lo scopo di questa iniziativa nazionale è quello di diffondere la conoscenza sugli strumenti di Democrazia Diretta che esistono e funzionano da molti decenni nel mondo e di ottenere concreti strumenti di partecipazione diretta dei cittadini alla politica comunale e regionale affinché possano aver voce in capitolo nella gestione delle loro comunità.

 

In questo senso le otto organizzazioni  lanciano un appello ad aderire a questa iniziativa a tutti i gruppi locali, associazioni e Liste civiche che sono impegnati per migliorare concretamente la nostra società.

Per aderire basta andare sul sito della Rete civica italiana (www.retecivicaitaliana.it) e cliccare sull'apposito flag (http://retecivicaitaliana.it/le-iniziative/democrazia-diretta/)

   

Concordano nell'affermare che la democrazia italiana, basata unicamente sulla democrazia rappresentativa, non può funzionare bene; essa va integrata con la democrazia diretta, ovvero con quegli strumenti che permettono ai cittadini di interagire con l'operato degli elettie di esercitare concretamente la sovranità di cui si parla nel primo articolo della costituzione.

 

In maggio o giugno del 2011 si tornerà a parlare di referendum abrogativo, uno dei pochi e strumenti di democrazia diretta di cui dispongono gli italiani. Si dovrà votare per l'abrogazione della legge 99 del 2009 che riammette il nucleare in Italia e si dovrà votare sul tema dell'acqua pubblica. Il referendum abrogativo nel tempo ha perso efficacia a causa del cattivo uso e della cattiva informazione da parte di tutti i partiti tradizionali che generalmente evitano, con i più vari pretesti, di dare più potere ai cittadini.

E' tempo di cambiare! 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...