San Giorgio del Sannio,elezioni comunali. Stazionava da ore presso il seggio, allontanato dai Carabinieri.

16.05.2011 22:28

Denunciato un grave tentativo di condizionamento del voto perpetrato nella sezione elettorale di Ginestra di San Giorgio del Sannio.

"Nella giornata di ieri - segnala la coordinatrice del Comitato Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia di San Giorgio del Sannio, Rosanna Carpentieri - dall'apertura del seggio sino alle ore 21 circa, il padre di un candidato ha presenziato dinanzi alla sezione elettorale di Ginestra. Trattasi del noto medico direttore della Clinica S.Rita di Benevento, il cui figlio candidato è anch'egli medico nonchè genero del parlamentare sangiorgese del PD Mario Pepe. Non era un rappresentante di lista e la sua presenza protrattasi per quasi tutta la giornata di voto aveva probabilmente lo scopo di condizionare direttamente e/o indirettamente il voto ed influenzare la libertà di autodeterminazione degli elettori residenti a Ginestra, suoi compaesani e forse suoi assistiti".

La denuncia lanciata dalla Carpentieri è dunque forte e determinata, e fa a squarciare una situazione di altissima tensione che coinvolge non solo il comune di San Giorgio ma anche Benevento ed altri comuni sanniti al voto.

"Alcuni cittadini - prosegue la coordinatrice del Comitato - hanno richiesto l'intervento (che è stato immediato) del 112 di Benevento e della locale Stazione Carabinieri affinchè il 'Silvio' per 'Piersilvio' (il lettore ci consenta tale eloquente metafora...) venisse allontanato dal seggio e venisse redatto verbale sull'anomala presenza del notabile da inoltrare alla magistratura per verificare se la condotta di influenza attuata mediante la presenza assidua e costante dinanzi al seggio sia sussumibile nelle ipotesi previste dall'art. 416 bis in tema di condizionamento del voto e come tale perseguibile".

"Invitiamo i cittadini alla vigilanza democratica - conclude la nota - ad avere fiducia nelle Forze dell'Ordine e a denunciare eventuali altri fatti sospetti e/o illegali che dovessero verificarsi nella giornata di oggi. Il voto deve essere responsabile, consapevole ma, soprattutto, libero".

www.bcrmagazine.it/index.php/news/cronaca/1595-stazionava-da-ore-presso-il-seggio-allontanato-dai-carabinieri.html

Informazione sull'informazione:

Solo l'autorevole ed indipendente redazione di Benevento Città Racconta Magazine ed il portale elletiweb (http://www.elletiweb.it/politica/provincia/38-provincia/7443-denunciato-un-grave-tentativo-di-condizionamento-del-voto-perpetrato-nella-sezione-elettorale-di-ginestra-di-san-giorgio-del-sannio?tmpl=component&print=1&page=) 

hanno pubblicato il nostro comunicato che riportiamo integralmente.

Tutti gli altri organi beneventani sedicenti di "informazione" l'hanno ignorato !!!

COMUNICATO STAMPA DEL COMITATO CITTADINI PER LA TRASPARENZA E LA DEMOCRAZIA
Denunciato un grave tentativo di condizionamento del voto perpetrato nella sezione elettorale di Ginestra di San Giorgio del Sannio.
Nella giornata di ieri, dall'apertura del seggio sino alle h 21 circa, il padre di un candidato della lista Insieme ha presenziato dinanzi alla sezione
elettorale di Ginestra.
Trattasi del noto medico direttore della Clinica S.Rita di Benevento,  padre del candidato Vincenzo Boniello, pur egli medico, della Lista Insieme di Claudio Ricci, nonchè genero del parlamentare sangiorgese del PD Mario Pepe.
Non era un rappresentante di lista e la sua presenza protrattasi per quasi tutta la giornata di voto aveva l'evidente scopo di condizionare direttamente e/o indirettamente il voto ed influenzare la libertà di autodeterminazione degli elettori residenti a Ginestra, suoi compaesani e forse suoi assistiti.
Alcuni cittadini hanno richiesto l'intervento (che è stato immediato) del 112 di Benevento e della locale Stazione Carabinieri affinchè il "Silvio" per
"Piersilvio" (il lettore ci consenta tale eloquente metafora...) venisse allontanato dal seggio e venisse redatto verbale sull'anomala presenza del notabile da inoltrare alla magistratura per verificare se la condotta di influenza attuata mediante la presenza assidua e costante dinanzi al seggio sia sussumibile nelle ipotesi previste dall'art. 416 bis in tema di condizionamento del voto e come tale perseguibile.
Invitiamo i cittadini alla vigilanza democratica, ad avere fiducia nelle Forze dell'Ordine e a denunciare eventuali altri fatti sospetti e/o illegali che dovessero verificarsi nella giornata di oggi.
Il voto deve essere responsabile, consapevole ma , soprattutto LIBERO.

La coordinatrice del Comitato Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia
Rosanna Carpentieri

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...