Presentazione del libro di Mario Pepe.I retroscena.Utilizzata la Polizia Municipale per il recapito degli inviti

18.12.2010 13:12

www.gazzettabenevento.it/Sito2009/dettagliocomunicato.php?Id=24364 

COMUNICATO STAMPA DEL COMITATO CITTADINI PER LA  TRASPARENZA E LA DEMOCRAZIA

 

Con riferimento al comunicato  (Sabato al "Cilindro Nero" presentazione del libro di Mario Pepe "40 anni di eventi politici")

il Comitato che coordino Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia,  quale organo di cittadinanza attiva, non può esimersi dal denunciare per completezza di informazione, rilevante anche ai fini di una instauranda inchiesta giudiziaria,  quanto segue.

L’Onorevole Pepe del Piddì, che , così poco fiducioso nel giudizio dei posteri ritiene opportuno autocelebrarsi con il ricorso all’autobiografia agiografica – nè più nè meno al modo del sindaco Nardone col suo monumento marmoreo al cornuto sannita – ha ad onor del vero un tale e tanto senso delle Istituzioni e della legalità, al punto che ha pensato di UTILIZZARE i Vigili Urbani in servizio, con l’uso di auto pubbliche, per recapitare gli inviti al grande evento di presentazione dell’opus.

Una riedizione alla Pepe di “C’è posta per te” con grave spreco di risorse pubbliche per scopi privati.

La Polizia Municipale sangiorgese da quando in qua è divenuta la prona milizia privata del deputato sannita ? Ma da  sempre ! Quasi ciascun vigile urbano, a San Giorgio del Sannio, senza aver espletato alcuna procedura concorsuale pubblica, "deve" privatisticamente all'onorevole la propria nomina a quel ruolo! Che aggiungere?

I benefici ed i  fasti di quasi mezzo secolo della vita politica di Pepe nel feudo sangiorgese vanno valutati dai cittadini anche alla luce di simili fatti.

E a quei sangiorgesi inermi che ancora subiscono il fascino perverso della personalità ipertrofica dell'onorevole e che pensano per atto di fede che costui faccia l'interesse della propria comunità in parlamento suggeriamo di leggere questo link:

www.notapolitica.it/2010/12/10/esclusiva-np-caccia-al-traditore-nel-pd-ecco-il-colpevole.aspx

Dubitate, verificate, chiedete, ponete domande serie e stringenti, senza possibili vie di fughe nella retorica di regime o nel chiacchiericcio depistante ! L'esercizio pubblico della ragione e del dubbio è giuridicamente un diritto e moralmente un dovere civico. 

Rosanna Carpentieri

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...