Novità sugli uomini di Di Pietro tra nord e sud

14.09.2010 22:12

  PDF Stampa E-mail
Spuntano nuovi "ponti" lungo la Brebemi e le parentele del dirigente-consigliere campano portano a società legate ai Casalesi. 

Un importante aggiornamento sugli "uomini" di Di Pietro e della sua Italia dei "valori", uno da nord ed uno da sud...

Il primo riguarda sempre il socio bulgaro della "suko". Vediamo con ordine:
a) nell'ANAS SPA siede nel CdA il già candidato dell'IdV ed avvocato di Di Pietro, Sergio Scicchitano. Procuratore dell'ANAS è Enrico Della Gatta gia responsabile nazionale dipartimento Infrastrutture e Trasporti dell'IdV ma anche già nominato, durante il Ministero di Lunardi (Governo Berlusconi) nel Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, dal 2002 al 2004.

b) Nella CAL SPA (di ANAS e INFRASTRUTTURE LOMBARDE della Regione Lombardia) siede nel CdA certo Gianpiero De Toni dell'Italia dei "valori", per cui è responsabile dell'Alta Valcamonica nonché Vice Sindaco e Assessore di Edolo.

c) La CAL SPA (per provvedimenti adottati dal Ministro Di Pietro) è la società con cui ha la convenzione la BREBEMI dove nel Cda e nel Comitato Esecutivo siedeTristano Testa, il socio di Di Pietro (al 50%) della società di Varna (Bulgaria) "Suko".

Il secondo riguarda invece la Campania della munnezza, di cui si è occupato anche Peter Gomez su l'Espresso. Vediamo.

a) Il Consigliere regionale e segretario provinciale di Napoli dell'Italia dei Valori èNicola Marrazzo, la cui famiglia è molto "affaccendata" nella partita rifiuti. 

b) I parenti più stretti del Nicola, Angelo e Domenico Marrazzo hanno diverse imprese (ECOLMAGI srl, ECOLSERVICE srl, ECOLSEA srl, ECOL.RI.MA. soc. consortile, MA GROUP, ANGELO MARRAZZO SAS, MARE 2000 srl, ASA IMMOBILIARE srl, M GROUP srl, S P U MAR srl, DORALB srl, IMPERATORE srl);

c) Quattro società dei Marrazzo che si occupano di rifiuti si sono viste ritirate la certificazione antimafia (negategli anche a seguito dei ricorsi!); 

d) Sono i "comprovati rapporti dei Marrazzo con i Giuliano", in particolare conRaffaele Giuliano (condannato per associazione mafiosa), del clan dei Casalesi,la causa del provvedimento, una bazzecola insomma!

e) Tra i soci dei Marrazzo risultano infatti, anche: Maria Carmela Giuliani e Carmela Sangiulo, sorella e convivente di Raffaele Giuliani.

Naturalmente "una persecuzione" secondo Domenico Marrazzo che, afferma, viola la "libera iniziativa economica", chissà, per l'ennesima volta, come la pensa il Di Pietro tanto preso ad accordarsi con il PD dei D'Alema, Latorre, Fassino & Bassolino?

PS
Che la differenza tra Di Pietro con la sua Italia dei "valori" e agli altri sia: le schifezze che fanno gli altri sono schifezze ma quelle che fa lui ed il suo "partito" lo sono un po' meno? Se è così ci piacerebbe sapere il perchè! 

 

Scritto da S.Castiglion   

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...