Mazinga Esse emblema dell'Amministrazione Nardone a San Giorgio del Sannio: un reportage

07.11.2010 18:08

 

Lo avevamo annunciato in più occasioni e finalmente il nostro reportage sulla ormai nota statua del Guerriero Sannita di San Giorgio del Sannio è arrivato con il servizio di Antonino Caffo e la collaborazione di Simone Aversano e Giovanni Quaranta, riprese e montaggio di Michele Sabella.

Il titolo ed il tema del video sono infatti quelli di un noto cartone animato e supereroe idolo di generazioni: Mazinga. Il riferimento è soprattutto a quelle strane corna poste in testa al guerriero, ma, come mostra il video, il nostro non è solo un divertissement bensì soprattutto un approfondimento: con l'intervista ad Elvira Santaniello, responsabile campana della Rete delle Rose Rosse ed appassionata di storia, sono venuti fuori dettagli interessanti.

Un reportage da vedere e... rivedere.

BCR MAGAZINE

 

Artisti scendono in campo contro lo stile "kitsch berlusconide" dei padrini-padroni del territorio sangiorgese (BN). 

La cittadinanza non si riconosce in quel "cornuto" accanto ad una Croce ed esige di sapere quanto è costato quel "monstrum" e perchè non si fanno bandi per consentire agli artisti degni di questo nome di mettersi in gioco e di competere . 
Il "cornuto marmoreo" è autocelebrativo e rappresentativo di qualche  "signor nessuno" sangiorgese che ha superato ogni limite di tracotanza, supponenza, volgarità ! 
Comunque, se non bastassero le critiche e la satira, chiederemo con petizione l'immediata rimozione del cornuto Mazinga Esse. 
Ma il Sindaco Giorgio Nardone non faceva meglio a mettere una statua pre mortem di se stesso ?

Assolutamente da correggere appare l'epigrafe:

"A perenne memoria di ciò che un'amministrazione pubblica può spingersi a realizzare, a profitto di esigenze private e a scapito della storia, dell'arte, del buongusto e del denaro dei cittadini !!!" 


 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...