Mastella si schiera con il Pdl. Il voltagabbana dei politici…

11.07.2010 01:02



mastella

Nel 1882 Agostino Depretis inaugurò il trasformismo. Il record per ora appartiene alla XIV legislatura nel corso della quale ben 202 onorevoli, un quinto dell’intero emiciclo parlamentare, passarono da un partito all’altro, senza fornire spiegazioni il più delle volte. Tra Senato e Camera dei Deputati ad oggi sono sono stati 50 i “traslochi” ufficiali conteggiati fino al 2007 a un anno dall’insediamento del governo Prodi. Si riparla adesso di trasformismo ora che Mastella segretario dell’Udeur nella sua ultima evoluzione politica transiterà nei lidi berlusconiani. Dicono i maligni che il seggio offerto dal Pdl a Clemente Mastella sia il pegno da pagare per aver fatto cadere il Governo Prodi. Di votati ed eletti in uno schieramento che passano acrobaticamente, come per magia nell’opposta fazione, se ne contano a iosa. L’identikit del parlamentare che fa il salto della quaglia non è ben definito. Ci sono gli ideologici folgorati sulla via di Damasco. I carrieristi che improvvisamente rinnegano i propri convincimenti per ragioni di mero calcolo utilitaristico. untitled3Gli alfieri del berlusconismo della prima ora che diventano feroci antagonisti del leader del partito della libertà, comunisti che diventano antesignani del pensiero liberal. Democratici convinti che passano con disinvoltura sotto le insegne parlamentari del centrodestra. Il voltagabbana è uno modo per i politici di portare avanti le proprie istanze e di dare esecutività ad alcuni provvedimenti? I cambi di casacca sono un caso di malcostume o uno strumento per governare la complessità della politica? Di’ la tua

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...