Legge Levi-Prodi. No, perchè perchè dx e sx su una cosa sono d'accordo: il popolo italiano è da spennare imbavagliato.

02.09.2011 18:01

La proposta è stata già approvata dal consiglio dei ministri ma non ancora al parlamento, e stiamo sicuri che passerà, perchè dx e sx su una cosa sono d'accordo: il popolo italiano è da spennare imbavagliato. La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell'Autorità delle Comunicazioni, produrre certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.

In questo modo per avere uno spazio web occorrerà l'autorizzazione al ROC, un registro dell'Autorità delle Comunicazioni, produrre certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro. In questo modo per avere uno spazio web occorrerà l'autorizzazione del ROC. Pensate che un Beppe Grillo verrà autorizzato? La manovra in parte colpisce finanziariamente ma soprattutto colpisce chi denuncia il potere. Si vuole imbavagliare il popolo, soprattutto internet che è l'unico territorio libero di informazione, dopo che i partiti si sono comprati canali TV e giornali. Certe cose accadono in Cina o in Corea, ma non in un paese che si definisce civile! Come il filosofo Mabuse aveva predetto, la dittatura si fa con la burocrazia e le nuove leggi. Il controllo da Grande Fratello di Orwell è già in atto. Se avete un sito web , blog o altro andate suhttp://www.infernet-x.com/pages.php?page=petizioni per firmare la petizione, che raccolte le firme dovute, verrà segnalata alla stampa, telegiornali, blogger, critici, siti e altro. O ci facciamo ascoltare ora o non parleremo più. Badate, siamo all'85° posto nella libertà di stampa nel mondo, così passeremo all'ultimo.

Ci tolgono l'ultimo mezzo libero di comunicazione. LA DEMOCRAZIA E' IN PERICOLO. 

 
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...