Le fuorvianti ed infondate asserzioni di Petrucciano (PDL) e l'immediata replica del Presidente di Altrabenevento contro il Malaffare

29.07.2010 21:26

Fernando Petrucciano parla di Luminosa e denuncia contatti e intrecci di interessi e spiega perché Comune e Provincia non protestano incisivamente
Il ruolo di Terna in tutta questa vicenda. E i pali eolici? Il consigliere comunale del Pdl chiama poi in causa Luca Colasanto, Luigi Boccalone, Antonio Reale...

  
Fernando Petrucciano (foto), consigliere comunale del Pdl, con una nota, è intervenuto sulla vicenda Luminosa, la centrale a turbogas che potrebbe essere realizzata nella zona industriale di Ponte Valentino. 
Il consigliere ne ha per tutti ed a tutti chiede chiarezza ed unità d'intenti. 
Ecco comunque quanto il pidiellino scrive.
"Da ciò che traspare dal dibattito, che si è nuovamente acceso, in merito alla centrale Luminosa, è opportuno fare delle riflessioni.
V'è da dire che, a fronte di una espressa, determinata e forte contrarietà all'iniziativa da parte di alcuni esponenti politici locali, che hanno ravvisato non solo l'inutilità, in termini energetici per il territorio beneventano, ma soprattutto la dannosità per i riflessi negativi in termini ambientali, altri vanno nella direzione contraria.
La Regione Campania, infatti, all'epoca retta dal centrosinistra per il tramite del Consorzio Asi, concesse e poi riconfermò il suolo occorrente alla centrale e, successivamente, rilasciò il parere ambientale favorevole.
Oggi, però, nuova maggioranza politica, suscita non poche perplessità la posizione del consigliere Luca Colasanto, di Baselice e quindi sannita, che nella sua qualità di presidente della Commissione Ambiente, rispetto alle richieste che con tormentate preoccupazioni, si levano dal territorio che lo ha tra l'altro eletto, ritiene, almeno fino a questo momento, con offensivo distacco di non porre detta questione tra le priorità da affrontare.
E poi, come mai ha cessato d'incanto la sua battaglia contro i pali eolici?
Il Comune di Benevento, al di là di formali, e solo formali prese di posizione, non sembra abbia affidato a chicchessia uno studio severo e puntuale della centrale, tale da confutare le scelte operate da Luminosa, in materia di impatto sull'ambiente, al fine di proporre osservazioni rilevanti sul piano tecnico-amministrativo.
Se poi consideriamo che lo stesso Comune di Benevento ha stretto accordi con la Terna, soggetto al quale è affidato il trasporto dell’energia e che ha previsto l'attraversamento del territorio cittadino e sannita con linee potenziate, e che per questa operazione dovrebbe ricevere a titolo di ristoro la miseria di tre milioni di euro (fasolini per dirla in beneventano), e che la Provincia di Benevento ha ricevuto dalla Terna il finanziamento del Marsec, come possiamo credere all'opposizione di questi due enti o, meglio, delle loro rappresentanze istituzionali, e cioè sindaco e presidente della Provincia, alla realizzazione della centrale a turbogas che diventerebbe, a questo punto, fornitore di quell'energia che la Terna dovrebbe poi trasportare?
Questi enti e questi signori, a mo' di giustifica per la pubblica opinione hanno motivato la loro opposizione all'iniziativa della Luminosa, facendo proprie le osservazioni prodotte da "Altrabenevento" che si definisce Associazione ambientalista e tante altre cose. 
Ma allora, perché Altrabenevento non ha fatto battaglie forti contro la Terna? 
Detta associazione, come detto, richiamata da Provincia e Comune non sembra abbia espresso serie e meditate opposizioni tecniche alla realizzazione della centrale termoelettrica. In questa materia, l'aspetto tecnico è pregnante. 

Solo dimostrando, in maniera rigorosa che la tecnologia impiegata dalla Luminosa, oltre l'inutilità dell'intervento, può arrecare seri danni alla salute ed all'ambiente, si può cercare di evitare che detta centrale venga realizzata.
Ma queste argomentazioni non esistono.
Quelle utilizzate non servono, anzi potrebbero tornare contro, in quanto irricevibili dagli enti preposti perché carenti di motivazione. 
Ancora ci chiediamo: che fine ha fatto l'assessore alle Finanze del Comune di Benevento che dopo aver firmato un documento con Terna, entrava nell'argomento Luminosa, esprimeva velocemente una voce "contraria" e poi spariva?
Che significato ha l'intervento (iniziativa propria o suggerimento ricevuto?) del consigliere Reale, molto vicino alla De Girolamo ed al consigliere regionale Colasanto (viene riferito solo perché in politica è invalso l'uso di specificare le appartenze) che suggeriva di incontrare Luminosa? 
Assist immediatamente raccolto dal responsabile "elettrico" (Luminosa) che a mezzo stampa si è offerto di spiegare le tante cose buone che arriverebbero alla città di Benevento insieme alla Centrale.
Ma che bravo, quanta bontà. 
Però adesso basta! Siamo all'offesa. La beffa oltre il danno, non la sopportiamo. 
Questo è solo un giro d’affari pensato per lo sfruttamento del territorio della città e della provincia di Benevento. Dopo averlo devastato in periferia con i pali eolici, si cerca oggi di completare l'opera con la costruzione della centrale a Ponte Valentino.
Ma lo sapete, mi rivolgo ai cittadini di Benevento e provincia unici gabbati dall'operazione, che la regia appartiene a un unico soggetto, la Bkw che, dopo aver comprato la Luminosa, oltre a voler realizzare la centrale termo-elettrica, è anche socio della "Fortore Wind" che gestisce e costruisce i pali eolici?
Lo sapete che questo soggetto le sue intenzioni le aveva comunicate in data 14 ottobre 2008 all'Arpa Campania, all'Autorità di bacino, alla Provincia di Benevento, al Comune di Benevento e, udite udite, alla Terna?
A questo punto tutto diventa chiaro. I tasselli si incastrano come in un riuscito puzzle.
Ma i giochi sono scoperti. I responsabili pure. Ma noi ci opporremo. E pensiamo di non rimanere soli".
  

Riportiamo la pregnante ed incisiva replica al "politico" Petrucciano , del Presidente dell'Associazione ambientalista e contro il malaffare AltraBenevento che, chiamata in causa e criticata dal succitato Petrucciano il quale mente sapendo di mentire, è -nel silenzio assordante e nel nulla facere delle Istituzioni parolaie - l'unica "istituzione" ad essersi opposta e ad opporsi efficacemente all'insediamento della Centrale Turbogas della Luminosa . 

Gabriele Corona risponde alla polemica mossagli da Petrucciano ed annuncia altri risvolti su Luminosa
Il presidente di "Altrabenevento" conferma la forte opposizione da sempre sostenuta contro l'insediamento della Centrale di Ponte Valentino

  
Chiamato in causa, Gabriele Corona (foto), presidente di Altrabenevento, ha risposto alle critiche fattegli dal consigliere comunale del Pdl, Fernando Petrucciano, secondo cui la stessa associazione ha svolto un'opposizione morbida sia contro l'ipotizzato insediamento della centrale turbogas della società Luminosa nella zona di Ponte Valentino che contro la Terna, il soggetto al quale sarebbe stato affidato il trasporto dell'energia prodotta. 
Corona poi evidenzia come gli intrecci ed i contatti vari denunciati ieri da Petrucciano sono stati svelati da lui già in passato ed annuncia a breve nuovi risvolti sulla vicenda.
Ecco ora quanto scrive. 
"Il consigliere comunale del Pdl, Fernando Petrucciano, con una nota polemica contro il Comune di Benevento, la Provincia ed una parte del suo stesso partito, interviene a proposito della Centrale a Turbogas che la società Luminosa vorrebbe costruire a Ponte Valentino, e chiama in causa Altrabenevento che, a suo avviso, non avrebbe presentato osservazioni critiche efficaci contro l'impianto. 
L'accusa è risibile, tutti sanno che l'Associazione che rappresento, la cui denominazione "per la città sostenibile contro il malaffare" tanto dispiace all'ex assessore della Giunta D'Alessandro, si oppone incessantemente ed a tutti i livelli, fin dal 2004, alla costruzione di quella centrale. La cui realizzazione è sostenuta, invece, da diversi imprenditori e politici del suo partito, oggi capace di stare contemporaneamente al governo ed all'opposizione. 
Petrucciano, evidentemente, è distratto perché non si è accorto dei sette documenti di opposizione all'impianto presentati da Altrabenevento e consultabili sul sito del Ministero dell'Ambiente, strapieni di dati ed argomentazioni tecniche e normative assolutamente non contraddette dai tecnici del Gruppo Istruttore per la Autorizzazione Integrata Ambientale. 
Il consigliere del Pdl, ritiene, in particolare, che Altrabenevento avrebbe dovuto fare una "battaglia forte" contro la Terna che deve realizzare il potenziamento dell'elettrodotto al quale la Centrale a Turbogas dovrebbe allacciarsi, quella stessa società con cui la sua amministrazione aveva fatto accordi poi rivisti dalla attuale giunta comunale. Anche in questo caso, Petrucciano arriva tardi perché tale critica ci è stata già rivolta, inutilmente, da tre personaggi che coraggiosamente hanno firmato come "Titti il canarino", "Eric il rosso" e "Dan Peterson" alcuni commenti inviati e ai quali Altrabenevento ha risposto, segnalando che tale osservazione non è utilizzabile in sede di istruttoria per la Autorizzazione ambientale. 
Rimane il fatto che Petrucciano e company, se lo ritengono, essendo assistiti da autorevoli tecnici e consulenti a conoscenza dei fatti, possono presentare proprie osservazioni critiche al Ministero competente. 
L'ex assessore supera se stesso quando, rivolgendosi direttamente ai cittadini, rivela che "la regia appartiene a un unico soggetto, la Bkw che, dopo aver comprato la Luminosa, oltre a voler realizzare la centrale termo-elettrica, è anche socio della "Fortore Wind" che gestisce e costruisce i pali eolici". 
Suscita simpatia Petrucciano, il quale, neppure in questo caso, si accorge che la notizia era già stata fornita da Altrabenevento, con dovizia di particolari, il 12 luglio 2009, cioè più di un anno fa, attraverso un comunicato stampa poi ripreso dal consigliere Luigi De Nigris, il quale aggiungeva i dettagli sulle quote azionarie della società svizzera. Inoltre, io stesso sono tornato sull'argomento varie volte, in ultimo lo scorso 22 luglio, con precisi riferimenti agli intrecci societari tra Luminosa, Bkw, Fortore Wind e sue partecipate che presentano risvolti molto interessanti, come sarà noto tra qualche giorno".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...