Il Sannio e la P3...due "logge" nel Sannio ci sono: una è in città e l'altra a San Giorgio del Sannio. Ma ce ne è anche una deviata.

21.12.2010 11:20

 

 

Presentato alla Biblioteca Provinciale, da Altrabenevento, il libro "P3. Analisi, documenti, biografie della nuova piovra che pretende di governare l'Italia" di Giusy Arena e Filippo Barone. 
Assente uno dei due autori, Giusy Arena, in procinto di partorire e Rita Pennarola condirettore de "La voce delle voci - Voce della Campania" per problemi familiari.
Al tavolo della presidenza sono dunque rimasti solo Gabriele Corona, presidente di Altrabenevento, ed uno degli autori, Filippo Barone, giornalista di "Anno zero", la trasmissione di Michele Santoro.
E' stato il padrone di casa Gabriele Corona a compiere una lunga introduzione al libro riproponendo al pubblico in larghissima parte il contenuto di tutte le note da egli inviate alla stampa negli uiltimi mesi e di cui spesso si è lamentato per non aver trovato ovunque ospitalità.
Gabriele Corona ha tenuto a precisare che la sigla P3 sta più in luogo di una cricca di potere che della prosecuzione della loggia massonica più famosa, la P2 di Licio Gelli. 
E' una semplificazione giornalistica e tuttavia: la massoneria, in tutto questo disegno tendente come una piovra ad impossessarsi del governo del Paese, c'entra qualcosa?
E qui Corona ha ripreso tutta la vicenda giudiziaria che ha visto l'arresto di Flavio Carboni, Pasquale Lombardi ed Arcangelo Martino e poi, con diverse sfaccettature, il coinvolgimento di Denis Verdini, Giacomo Caliendo, Marcello Dell'Utri, Alfonso Marra, Vincenzo Carbone, Antonio Martone, Arcibaldo Miller, Oscar Fiumara, Angelo Gargani, Nicola Cosentino, Ernesto Sica ed altri.
In particolare molto si è soffermato Corona sulla figura di Pasquale Lombardi, un geometra di Cervinara liquidato da Berlusconi, assieme agli altri tre arrestati, come pensionati sfigati. 
Ma come è possibile che questo pensionato riuscisse a determinare o ad occuparsi di situazioni di grande rilevanza nazionale al punto di tentare di condizionare addirittura la nomina al Csm del magistrato Alfonso Marra quale presidente della Corte d'Appello di Milano?
Insomma, non sono solo chiacchiere, ha detto Corona, e si dice anche che Berlusconi avrebbe una loggia fai da te, anche se loggia massonica non è.
Ma due strutture del genere nel Sannio ci sono: una è in città e l'altra a San Giorgio del Sannio. Ma ce ne è anche una deviata.
Il pericolo è dato dal fatto che in tanti si mettano insieme per sostenere delle giuste cause, ma che spesso si trovino in malaffare quale pezzi deviati della massoneria.
Quindi è toccato a Filippo Barone parlare del suo libro, un libro di fatti, ha detto, di rivelazioni.
Ci siamo occupati di tante inchieste, ha proseguito, ma ancora oggi non siamo riusciti a capire cosa intendesse il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, quando al telefono parlava di mozzarelle  a conclusione di una telefonata in cui si era attivato per far arrivare degli ispettori a Milano.
Per Barone la P2 è stata sciolta solo formalmente, ma essa continua ad esistere.
Quindi si è passati ad esaminare  "La P3 e il Sannio", come da invito.
E qui sono tornati in ballo nomi noti per fatti che Corona ha già raccontato nelle sue note.
E dunque riecco il magistrato Giovanni Tartaglia Polcini che partecipa ad un convegno organizzato da Paquale Lombardi, in Sardegna, in quanto responsabile, il Lombardi, del Centro Studi Giuridici. 
Poi si è parlato della "Fortore energia spa" che appartiene in grandissima parte alla "Holding Fortore Energia" che, a sua volta, per il 50% appartiene alla "Ren Romagna Energia" del gruppo Amadori, che comprende la "Amadori Finanziaria" e la "Agricola Amadori". L'altro 50% della "Holding Fortore Energia" appartiene alla "Farm Fortore Wind", società di San Giorgio del Sannio. 
La "Fortore Energia" è proprietaria di "Fortore Wind" insieme alla Bkw Italia, la società che è proprietaria del 94% della Luminosa che vuole realizzare a Benevento, a Ponte Valentino, la centrale a turbogas.
Torna, nel racconto, anche il nome della parlamentare del Pdl Nunzia De Girolamo presente, secondo Arcangelo Martino, ad uno degli incontri a casa Verdini, circostanza questa smentita dalla parlamentare sannita. 
Lei avrebbe dovuto presentare o accompagnare Pasquale Lombardi da Berlusconi. 
E' falso, ha avuto modo di dichiarare De Girolamo. Lombardi l'ho conosciuto solo tramite mio padre nella qualità di direttore del Consorzio Agrario.
Poi si è parlato di un altro magistrato beneventano Giuseppe Maria Berruti che non si sarebbe piegato alle pressioni di Lombardi per far eleggere Marra a presidente della Corte di Appello di Milano.
In una società di Vincenzo Viscione e Fabio Solano (diversa da quella che gestisce per conto del Tribunale di Benevento le vendite giudiziarie degli immobili), per la certificazione dei bilanci societari, entrerebbe anche con una quota un terzo socio, Umberto Del Basso De Caro.
Ci sarebbe poi, ancora, Marco Cocilovo, avvocato beneventano, appartenente ai tre legali arrestati con l'accusa di aver sottratto somme di denaro all'Ospedale "Fatebenefratelli" che sarebbe stato chiamato da Pasquale Lombardi, ha detto Corona, per risolvere i problemi connessi alla lista di Formigoni in Lombardia.
Ed infine Corona non si è dimenticato della famiglia Mastella. 
E' possibile che qui a Benevento (rivolgendosi ovviamente agli uffici giudiziari di viale De Caro ndr) è come se, nei loro confronti, ci fosse una sorta di tabù? Ma forse in una città tranquilla di scandali non si parla, ha concluso.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...