Giro d'Italia? No, degrado ambientale a San Giorgio del Sannio

15.04.2012 22:06

 

Altravocedelsannio sta lavorando, in occasione della tappa del Giro d'Italia a San Giorgio, ad un fotoreportage su tutti gli immobili del Comune con meno di venti anni, già in stato di degrado e di fatiscenza e, più in generale sul degrado urbano del nostro paese. Quello delle "costruzioni a tempo determinato e senza garanzie", infatti, è un altro modo per sperperare i nostri soldi pubblici.
Quello che l'Amministrazione comunale deve dirci è: "con che criteri il Comune costruisce edifici o manufatti di pubblica utilità per poi dismetterli dopo pchi anni per l'obiettivo ed intrinseco degrado delle strutture ? 
E non parliamo del parco urbano che dal 2000 ormai è irriconoscibile. E non parliamo della piazza Bocchini di Ginestra che, per fortuna, è stata demolita...per riqualificazione urbana. 
La riqualificazione urbana sarebbe assentita se non fosse solo una macchina sperpera soldi dei cittadini che non dovrebbero pagare le conseguenze delle scelte dissennate o non oculate dell'amministrazione.Di qui la necessità dei bilanci partecipati.
E non parliamo del disastro ambientale - committente il Comune - per la demolizione dell'ex Ufficio Postale "come se... l'amianto non ci fosse " !
Chi volesse collaborare con video e foto, può contattarmi.
altravocedelsannio@gmail.com
 
La coordinatrice
Rosanna Carpentieri
 
P.S.
Un degrado "programmato", pianificato...perchè si pensa solo al tornaconto nell'immediato.Mai che l'amministrazione abbia una visione di ampio respiro, a lungo termine.Con progetti concepiti come destinati a durare nel tempo...
Se questa miserrima ambizione di sprecare i soldi pubblici fosse stata dei Romani, il Colosseo sarebbe arrivato sino ai giorni nostri?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...