Foto di manifesti elettorali e non ... a San Giorgio del Sannio. E adesso , ammazzateci tutti !

03.05.2011 10:40

 

altravocedelsannio.webnode.it/news/in-zona-cesarini-lassessore-allurbanistica-genito-di-san-giorgio-del-sannio-si-dimette-/

 

Affissioni selvagge al campo di pattinaggio.

SUSSULTI DI PROTESTA CIVILE : CHIAMARE LE PERSONE E LE COSE CON IL LORO VERO NOME ! 

 

Risolvete il rebus e scoprirete chi è colui che dovrebbe FINALMENTE restare fuori dalla campagna elettorale sangiorgese...

 

E’ giunto il momento, amici e  concittadini, che tutti insieme, io, gli amici di Nuova San Giorgio e tutti voi diciamo a chiare lettere all’on. Mario Pepe che non è suo compito, visto che non è nemmeno candidato, di andare a sponsorizzare la candidatura dei suoi parenti!

 

E’ giunto il momento che ci ribelliamo a questa becera usanza, tipica di una politica che sa di muffa, di mettere in lista i medici perché sono portatori sani ognuno di almeno 1500 contatti!

Fare il medico, infatti, dovrebbe essere una missione, ed in quanto tale sarebbe auspicabile che ogni medico che decidesse di candidarsi alle elezioni abbandonasse almeno temporaneamente l’incarico di medico di base, per rispetto degli ammalati cui non potrebbe dedicare tutto il tempo a loro occorrente, invece di utilizzare per il proprio mero interesse personale gli elenchi degli assistiti! Ma questi sono argomenti che attendono la deontologia professionale ed evidentemente chi non li considera importanti e ne fa uso ad esclusivi fini personali di moralità ne ha poca!

Proprio a costoro, ai  "medici per Ricci", funzionari pubblici immemori del giuramento di Ippocrate e  che dovessero chiedervi il voto sulla base dei servizi resi attraverso il proprio lavoro, ricordate loro che ciò che hanno fatto è solo il proprio dovere e che siamo noi, i cittadini, i loro datori di lavoro! Se insistono cambiate medico oltre a denunciarli senza remore ! 

 

 

E’ giunto il momento, infine, cari amici e concittadini, di dire senza ombra di smentita che non vogliamo più ricevere le visite di messaggeri, araldi e squadristi che "invitano", spesso con minacce ed intimidazioni (art. 416 bis codice penale) a votare il Claudio Ricci di turno!

 

 

 

Siamo cittadini convinti delle sacrosante affermazioni del giudice Paolo Borsellino – ed auspichiamo che le stesse svelino a chi vuol capire le risposte necessarie in termini di impegno personale – secondo cui:
“La lotta alla mafia il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata non deve essere solo una distaccata opera di repressione ma dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità… Vi è stata una delega totale e inammissibile nei confronti della magistratura e delle forze dell’ordine a occuparsi esse solo del problema della mafia… E c’è un equivoco di fondo: si dice che quel politico era vicino alla mafia, che quel politico era stato accusato di avere interessi convergenti con la mafia, però la magistratura, non potendone accertare le prove, non l’ha condannato, ergo quell’uomo è onesto… e no! Questo discorso non va, perché la magistratura può fare solo un accertamento giudiziale. Può dire, be’ ci sono sospetti, sospetti anche gravi, ma io non ho le prove e la certezza giuridica per dire che quest’uomo è un mafioso. Però i consigli comunali, regionali e provinciali avrebbero dovuto trarre le dovute conseguenze da certe vicinanze sospette tra politici e mafiosi, considerando il politico tal dei tali inaffidabile nella gestione della cosa pubblica. Ci si è nascosti dietro lo schema della sentenza, cioè quest’uomo non è mai stato condannato, quindi non è un mafioso, quindi è un uomo onesto!”
.

Non è vero. Questo dogma va sfatato, come diceva il giudice Paolo Borsellino.

Nuova San Giorgio è già - per l'opposizione sinora svolta nei fatti con fermezza e limpidezza dal candidato sindaco Giovino Carpenella - a tutti gli effetti un presidio di legalità, di trasparenza e di antimafia !

Ora è la cittadinanza che deve gridare la propria autodeterminazione civile e libertaria ed il suo NO categorico alla corruzione, al malaffare, alla oppressione mafiosa, clientelistica e familistica amorale della CRICCA e degli ex assessori al Commercio e all'Urbanistica della vergognosa amministrazione Nardone, rispettivamente Claudio RICCI e Maurizio GENITO.

Via i dinosauri mafiosi dalla gestione della res publica !

W l'onestà ed il coraggio civile!

 

E ADESSO AMMAZZATECI TUTTI !!!

 

 

Rosanna Carpentieri 

Leggi anche : www.agoravox.it/O-mi-voti-o-ti-faccio-chiudere-a.html 

                      www.youtube.com/watch?v=LAEF0U2ZFv4&feature=related   

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...