Esiste una casta economica che in qualche modo è specchio di quella politica? Come funziona? Quali responsabilità ha nel declino italiano?

17.07.2010 18:18

Ci sono differenze fra Emma Marcegaglia, Luca Cordero di Montezemolo, Marco Tronchetti Provera da una parte e Paolo Cirino Pomicino, Rosa Russo Iervolino e Clemente Mastella dall’altra?

A queste domande cerca di rispondere Il partito dei padroni. Come Confindustria e la casta economica comandano in Italia (Longanesi, 380 pagine).

Un libro-inchiesta firmato dal giornalista del Mondo Filippo Astone, già autore di Gli affari di famiglia.

Il partito dei padroni è un viaggio dentro Confindustria ma anche tra le élite economiche che sono in qualche modo sinergiche ad essa. 

Di queste ultime viene messa in luce la totale rigidità: spesso gli stessi “padroni” che chiedono flessibilità ai lavoratori hanno posizioni sclerotizzate e quasi del tutto indipendenti dai risultati che raggiungono.

Per questo l’autore li paragona alle statue di pietra dell’isola di Pasqua: totalmente immobili da secoli, anche grazie a meccanismi tipicamente italiani come le scatole cinesi, i patti di sindacato e le azioni di risparmio.

Come emerge da diverse ricerche citate nel testo, mega-stipendi e laute stock options hanno poco a che fare con i risultati raggiunti da top manager e imprenditori.

E la Borsa italiana è da più di un decennio nelle mani di appena 75 personaggi.

In Italia il cuore del potere pulsa con il ritmo di due grandi partiti che non si presentano direttamente alle elezioni: la Confindustria e la Chiesa cattolica.

L’inchiesta del Partito dei padroni si propone di raccontare la prima di queste élite economiche e quelle a essa collegate o sinergiche.

E lo fa innanzitutto rispondendo a una serie di domande: perché Confindustria è così potente in Italia?

È all’altezza del ruolo che ricopre? Quali sono le leggi e i provvedimenti che ha imposto e imporrà?

In che modo vuole ridisegnare il Paese?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...