Comunicato stampa a tutta la stampa beneventana: Vogliamo una stampa LIBERA !

14.05.2011 16:45

Giornalismo d'avanspettacolo, dittatura dei comunicati stampa delle segreterie politiche e dei peti e dei sospiri dei politici.

E' questa la stampa sannita : la stampa del copia incolla ; basta verificare la provenienza della "flatulenza" dall'indecente teatrino dei lestofanti e dei pagliacci (chi manca di serietà, responsabilità, coerenza) ed è tutto oro colato, persino il più demenziale blablabla !

Scrive un cittadino, un comitato civico, un'associazione, denunciando fatti e non esprimendo solo mere opinioni ? Si attiva la macchina autoritaria della censura preventiva, dell'omertà mafiosa oppure degli omissis e delle manipolazioni che snaturano il pensiero e la verità inconcussa dei fatti. 

E' ora di dire basta alla figura e al servilismo dell'addetto stampa mercenario, e più in generale alle connivenze della stampa beneventana con la politica ed il potere che producono solo degrado e mistificazioni !

*Giù le mani da chi, nella magistratura e nella società civile, cerca  verità e legalità e vuole gridarla sui tetti, ad ogni costo.*


 "O mi voti o ti faccio chiudere a mezzanotte!":
 nel Beneventano si vota così


http://www.agoravox.it/O-mi-voti-o-ti-faccio-chiudere-a.html?debut_forums=0#forum34379


 Benevento diffonde comunicato pro Mastella
 pagato coi soldi di tutti


http://www.agoravox.it/Benevento-diffonde-comunicato-pro.html


 Perché il Mattino non parla delle
 intercettazioni del Sindaco?


http://www.agoravox.it/Perche-il-Mattino-non-parla-delle.html

"Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni,
frena la violenza, la criminalità,
accelera le opere pubbliche indispensabili.
pretende il funzionamento dei servizi sociali,
tiene continuamente allerta le forze dell'ordine,
sollecita la costante attenzione della giustizia,
impone ai politici il buon governo.
Se un giornale non è capace di questo, si fa carico anche di vite umane.
Persone uccise in sparatorie che si sarebbero potute evitare
se la pubblica verità avesse ricacciato indietro i criminali:
ragazzi stroncati da overdose di droga
che non sarebbe mai arrivata nelle loro mani
se la pubblica verità avesse denunciato l'infame mercato,
ammalati che non sarebbero periti
se la pubblica verità avesse reso più tempestivo il loro ricovero.
Un giornalista incapace -- per vigliaccheria o calcolo -- della verità
si porta sulla coscienza tutti i dolori umani
che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni.
le corruzioni, le violenze
che non è stato capace di combattere".
*Pippo Fava, assassinato dalla mafia, Giornale del Sud, Catania, domenica 11 ottobre 1981*

Per il Movimento Agende Rosse di Salvatore Borsellino, la referente territoriale per Benevento

Rosanna Carpentieri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...