Cartelle esattoriali: nullità nel caso di invio postale

03.08.2011 23:26

Si può finalmente tirare un sospiro di sollievo in merito a determinate cartelle esattoriali.

Secondo due Commissioni Tributarie, vale a dire quella regionale di Milano e quella provinciale di Lecce, questo strumento fiscale deve essere considerato nullo nel caso di una spedizione via posta e in assenza di intermediazione di un agente per la notifica: in alcuni casi, infatti, Equitalia non aveva provveduto a tali adempimenti, provocando quindi dei pagamenti irregolari.

L’ausilio che non deve mai mancare è quello di quattro distinti soggetti, ovvero gli ufficiali addetti alla riscossione, gli agenti della polizia municipale, i messi del comune e tutte le altre figure che sono abilitate dal concessionario.

Il motivo di precisazioni simili è semplice, visto che l’intento peculiare della notifica dell’atto è di tipo sostanziale, pertanto non è sufficiente la semplice procedura materiale nel domicilio, ma occorre anche l’indicazione dell’attività di consegna mediante un atto pubblico. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...