4 MILIONI IN DUE ANNI. PUBBLICHIAMO L'ELENCO DEI FONDI DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO DATI AD ENTI E ASSOCIAZIONI INUTILI NEL 2009 E 2010

10.08.2011 17:59

Sperpero continuo di soldi pubblici.

Intasca 10.000 euro l'Associazione Campania Europa Mediterraneo per il Premio giornalistico 'Marzani' a San Giorgio del Sannio, 25.000 euro concessi al Comune di San Giorgio del Sannio per la Notte Bianca, quasi 5mila euro per il libro 'Nostalgia di bellezza' della Natan edizioni... 

 

    Provincia, 4 milioni in due anni , pioggia di contributi

  • Finanziati dalla Rocca feste, sagre, notti bianche, eventi, borse di studio e molto altro ancora
 


  •  
 
Provincia, 4 milioni in due anni per contributi
 

Eventi sportivi, rassegne teatrali, manifestazioni estive. E ancora: progetti ambientali, concorsi fotografici, pellegrinaggi.

Ma anche un master dell'ospedale Rummo, una manifestazione per i bambini del Madagascar e persino un'iniziativa degli alpini di Napoli. 
E' davvero ampio il novero dei beneficiari dei  contributi finanziari assegnati dalla Provincia di Benevento.

L'Ente ha pubblicato nei giorni scorsi il quadro completo relativo agli anni 2009 e 2010. La lettura degli elenchi riserva non poche sorprese e in alcuni casi lascia fortemente perplessi per la natura della manifestazione finanziata e per l'identità del beneficiario.

Ma a far riflettere è soprattutto l'ammontare complessivo delle somme stanziate dalla Rocca.

Negli ultimi due anni dalle casse della Provincia sono usciti quasi 4 milioni di euro, con un trend addirittura in crescita nel 2010 (2 milioni) rispetto al 2009 (1,8 milioni).

Un dato che inevitabilmente determina forti perplessità in considerazione del momento di conclamata difficoltà economica degli enti pubblici che lamentano tagli da parte degli enti sovraordinati, a partire dal governo centrale. Ma la corresponsione di una tale messe di provvidenze, vasta e indiscriminata, fa pensare che tra le pieghe dei bilanci c'è ancora molto da recuperare per poter garantire i servizi essenziali, spesso rimaneggiati, ed evitare l'incremento della fiscalità locale.

Un dovere più che una prassi virtuosa, stante la difficile condizione economica generale. 
Per consentire ai lettori di avere il panorama completo della situazione, pubblichiamo l'elenco completo dei contributi erogati negli anni 2009 e 2010. Evidenziamo solo alcuni casi che per varie ragioni richiamano l'attenzione.

Nel 2009, gli 'oboli' più corposi sono i finanziamenti per 'Città Spettacolo' e 'Quattro Notti', rispettivamente 100.000 euro, in qualche modo doverosi. Appare invece meno scontata la concessione di un fondo da ben 50.000 euro alla società 'Promoarte' per l'ultima edizione del 'Bengio festival', manifestazione per anni finanziata prevalentemente dal Comune di Benevento. Stesso importo per 'Bentorrone', evento coprodotto dalla Rocca con il Comune capoluogo e la Camera di Commercio, per una 'Manifestazione a favore dei bambini malgasci' promossa dalle Acli, e per 'Musa in Musica', rassegna organizzata dalla 'Betelgeuse'.

Qualcosa in più (54.000 euro) è andato alla Pro loco per consentire alle mongolfiere di prendere il volo da Fragneto Monforte.

Ben 75.000 sono stati assegnati dalla Provincia al Comune di Pietrelcina per la tradizionale kermesse 'Una Voce per Padre Pio' in diretta Rai. 
Eventi noti, mentre lo è meno 'Italia e regioni 2009', manifestazione promossa dalla 'Federazione arti e tradizioni popolari' cui sono andati 35.000 euro.

E' notissimo il beneficiario, l'agenzia della Provincia 'ArtSannio', dei 45.000 euro stanziati per le manifestazioni del Natale 2008. Alla stessa agenzia sono andati inoltre quasi 10.000 euro per la partecipazione alla Borsa internazionale del turismo. Mettere in 'Cammino' la Pace, con la tradizionale marcia delle Acli, costa alla Rocca 25.000 euro. Altrettanto il progetto, oscuro ai più, denominato 'Cavalli di luna e vulcani del Sannio', realizzato dal 'Centro di ricerca C.R.A.S.C.'. Intasca 10.000 euro l'Associazione Campania Europa Mediterraneo per l'organizzazione del Premio giornalistico 'Marzani' a San Giorgio del Sannio, ne ottiene 11.000 l'Accademia musicale del Sannio per la 21esima edizione del Concorso nazionale di flauto. Quasi 10.000 euro all'Agenzia della Provincia Asea per organizzare l'evento 'L'Altra energia'. 
E ancora. E' costato 10.000 euro alla Provincia eleggere la più bella del Sannio con la tradizionale rassegna 'Miss Benevento' (beneficiario Silvana Muscetti),
altrettanti sono serviti per finanziare 'Un canto per Falluja' dell'associazione 'Un ponte per...'. 
Lunghissimo l'elenco delle manifestazioni natalizie ed estive sostenute dai bonus della Rocca. Molti anche i beneficiari di fondi per la realizzazione di progetti di educazione ambientale. Nota l'importanza del tema, meno tangibili le ricadute.  
Chiudiamo l'excursus con due curiosità.

Ben 12.000 euro sono stati spesi per la realizzazione di un videogioco su Ciro, il dinosauro cucciolo vanto del Sannio ma emigrato altrove. Beneficiario la 'Spin Vector srl', esito del lavoro: ignoto. L'altra riguarda il master universitario in 'Governo clinico e gestione del rischio' organizzato dall'Azienda ospedaliera 'Rummo'.

Per quanto riguarda il 2010, tra le voci più rilevanti, per consistenza e identità del beneficiario, vanno senz'altro annoverati i tre assegni staccati dalla Rocca all'indirizzo dell'Agenzia ArtSannio. L'ente, com'è noto, si occupa di beni ed eventi culturali. E in effetti il primo dei tre contributi riguarda 'Manifestazioni turistico musicali sul territorio' per un finanziamento di 15.000 euro.

Gli altri due invece sembrano non avere alcuna attinenza con la 'mission' dell'Agenzia. Per la edizione 2009 'Conferenza provinciale sulla sicurezza dei trasporti', ad esempio, ad ArtSannio sono andati ben 50.000 euro. Grandi perplessità, salvo eventuali chiarimenti, suscitano anche i 21.300 intascati dalla stessa ArtSannio per il 'Progetto sito web assessorato Trasporti'. Non si comprende cosa abbia a che fare l'Agenzia per i beni culturali della Provincia con l'assessorato Trasporti. L'unico nesso che viene in mente è la presenza oggi al vertice dell'assessorato dell'ex numero uno di ArtSannio, Gianvito Bello, dimessosi dall'Agenzia nel 2008 per assumere l'incarico nella Giunta Cimitile.

Oltre 21mila euro per realizzare un sito internet appaiono peraltro uno sproposito, anche perchè in tutta onestà il prodotto finale non brilla per efficacia e tempestività. L'ultima news risale all'iniziativa sulla sicurezza stradale realizzata dall'assessorato nel mese di giugno. 
Somme consistenti sono uscite dalle casse della Rocca in direzione Camera di Commercio. In alcuni casi i flussi finanziari hanno varcato anche l'oceano per sostenere progetti come quello di 'Promozione e business' organizzato dalla Camera di Commercio in Canada. Spesa: 50.000 euro. Ma addirittura di più è costato alla Provincia compartecipare alla realizzazione di una manifestazione a cadenza annuale, 'Una voce per Padre Pio', promossa dal Comune di Pietrelcina. Prezzo: 60.000 euro.

Meno pesante ma non trascurabile l'obolo concesso al Comune di San Giorgio del Sannio per organizzare la Notte Bianca (25.000 euro).

Anche l'Ept è tra i beneficiari di fondi della Provincia: 23.000 euro nel 2010. 
Tra i più fortunati c'è l'Università del Sannio che tra borse di studio ha ottenuto oltre 250mila euro. Meno nota dell'Ateneo ma ben foraggiata anche la Fondazione Lee Iacocca, ente con sede a San Marco dei Cavoti intitolato al sannita emigrato negli Stati Uniti dove ha contribuito a fare della Crhysler un gigante dell'auto, prima della crisi e dell'avvento della Fiat.

La Fondazione risulta destinataria di ben quattro contributi per un totale di 85.000 euro. 
Fin qui la rapida carrellata dei beneficiari più celebri. Ma in lista figurano anche soggetti ignoti che ottengono prebende per progetti talvolta improbabili. Citiamo a puro scopo di esempio (non ce ne vogliano gli interessati) i 1.600 euro dati all'Associazione Cittadinanza in rete per la 'Realizzazione di un portale dedicato all'Universo'. Iniziativa della quale non c'è traccia in rete. Il viaggio musicale per l'Europa dell'omonima associazione 'Musica Europa' costa 6.300 euro; il Consiglio dei governatori di Slow Food ben 11.550.

La pubblicazione di un libro in 200 copie costa alla Provincia 5.000 euro: 25 euro a esemplare. E ancora 'Golf Gastronomia' (spesa 15.000 euro), quasi 5mila euro per il libro 'Nostalgia di bellezza' della Natan edizioni,  7.000 per una brochure su Sant'Agata de' Goti, 8.000 per la mostra fotografica 'Paesannio', 10.000 per un catalogo turistico del Sannio... e via elencando.

L'elenco completo dei contributi  è disponibile al link Download allegati in basso

Download allegati: uniti.pdf

Fonte: 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...